• accise e imposte di consumo,  energie rinnovabili

    Autoconsumo, energia elettrica, consorzi e accise: alcune considerazioni sulla giurisprudenza

    La Corte di Cassazione conferma che l’esenzione dell’accisa per l’energia autoprodotta da fonti rinnovabili (con impianti superiori a 20 KWH), nell’ambito di un consorzio, si applica solo alla parte consumata dall’azienda produttrice (titolare dell’officina elettrica) e non anche a quella ceduta ai consorziati. In primo luogo, vale la pena ricordare l’articolo 52 comma 1 del decreto legislativo 504/1995 (Testo Unico Accise o TUA) il quale recita che: “…1. L’energia elettrica (codice NC 2716) e’ sottoposta ad accisa…al momento della fornitura ai consumatori finali ovvero al momento del consumo per l’energia elettrica prodotta per uso proprio…” individuando, in questo modo, nella fornitura e quello del consumo il momento generativo dell’imposta. Inoltre,…

  • accise e imposte di consumo,  circular economy,  energie rinnovabili

    Comunità energetiche rinnovabili ed accise: un breve inquadramento

    Le configurazioni di officine elettriche classificabili come comunità energetiche rinnovabili necessitano di un inquadramento nell’ambito della normativa europea e poi in quello delle accise. In primo luogo, vale la pena ricordare la direttiva 2023/2413 del 18 ottobre 2023 “che modifica la direttiva (UE) 2018/2001, il regolamento (UE) 2018/1999 e la direttiva n. 98/70/CE per quanto riguarda la promozione dell’energia da fonti rinnovabili e che abroga la direttiva (UE) 2015/652 del Consiglio” la quale prevede: Al considerando 42 “…Gli impianti di autoconsumo, compresi quelli degli autoconsumatori collettivi come le comunità locali di energia, contribuiscono anche a ridurre la domanda complessiva di gas naturale, ad aumentare la resilienza del sistema e a…

  • accise e imposte di consumo,  circular economy,  energie rinnovabili

    2024 dichiarazione energia elettrica: cosa fare e gli approfondimenti normativi

    La circolare n.30 emanata il 27 dicembre 2023 dall’Agenzia delle Dogane e Monopoli informa che il contenuto della dichiarazione annuale di consumo e produzione dell’energia elettrica, da presentare entro il 31 marzo 2024 ai sensi dell’art.53, commi 8 e 9, del D.lgs 504/95 (TUA), è stato modificato. Consta dei seguenti allegati: MODELLO AD-1 – Recante, in formato .xlsx, la dichiarazione Energia Elettrica – anno d’imposta 2023. Allegato al Modello AD-1 – ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE ANNUALE DELL’ENERGIA ELETTRICA PER L’ANNO D’IMPOSTA 2023. Il medesimo atto di prassi segnala che la dichiarazione può essere inviata, entro il marzo 2024, scegliendo tra System to System (S2S) e User to System…

  • accise e imposte di consumo,  circular economy,  energie rinnovabili

    Autoconsumo diffuso e autoconsumatore a distanza di energie rinnovabili con rete di distribuzione

    Il TIAD stabilisce che per avere la configurazione di autoconsumatore individuale di energia rinnovabile “a distanza” che utilizza la rete di distribuzione, devono essere verificate tutte le seguenti condizioni: a) i soggetti facenti parte della configurazione sono un cliente finale, coincidente con l’autoconsumatore individuale di energia rinnovabile “a distanza” che utilizza la rete di distribuzione e uno o più produttori, coincidenti con il cliente finale ovvero con i terzi soggetti alle istruzioni dell’autoconsumatore individuale di energia rinnovabile “a distanza” che utilizza la rete di distribuzione; b) il cliente finale e i produttori, qualora diversi dal cliente finale, facenti parte della configurazione hanno dato mandato al medesimo referente per la costituzione…

  • accise e imposte di consumo,  circular economy,  energie rinnovabili

    Autoconsumo diffuso e autoconsumatore a distanza di energie rinnovabili con linea diretta

    Il TIAD stabilisce che per avere la configurazione di autoconsumatore individuale di energia rinnovabile “a distanza” con linea diretta, devono essere verificate tutte le seguenti condizioni: a) i soggetti facenti parte della configurazione sono un cliente finale, coincidente con l’autoconsumatore individuale di energia rinnovabile “a distanza” con linea diretta e un produttore, coincidente con il cliente finale ovvero un soggetto terzo soggetto alle istruzioni dell’autoconsumatore individuale di energia rinnovabile “a distanza” con linea diretta; b) il cliente finale e il produttore, qualora diverso dal cliente finale, facenti parte della configurazione hanno dato mandato al medesimo referente per la costituzione e gestione della configurazione; c) può essere presente un’unica unità di…

  • accise e imposte di consumo,  circular economy,  energie rinnovabili

    Autoconsumo diffuso e comunità energetica di cittadini

    Il TIAD di ARERA dispone che nella configurazione di comunità energetica dei cittadini, devono essere verificate tutte le seguenti condizioni: a) i soggetti facenti parte della configurazione sono clienti finali e/o produttori con punti di connessione ubicati nella stessa zona di mercato; b) l’esercizio dei poteri di controllo della configurazione fa capo esclusivamente a persone fisiche, piccole imprese e autorità locali, ivi incluse le amministrazioni comunali, gli enti di ricerca e formazione, gli enti religiosi, quelli del terzo settore e di protezione ambientale nonché le amministrazioni locali contenute nell’elenco delle amministrazioni pubbliche divulgato dall’ISTAT secondo quanto previsto all’articolo 1, comma 3, della legge 196/09; c) la partecipazione alla configurazione è…

  • accise e imposte di consumo,  circular economy,  energie rinnovabili

    Autoconsumo diffuso e comunità energetiche rinnovabili

    Il TIAD (Testo integrato autoconsumo diffuso) emanato da ARERA, in merito all’ipotesi di  “comunità energetiche rinnovabili”(CER) individua le condizioni che devono ricorrere contemporaneamente e cioè: a) i soggetti facenti parte della configurazione sono clienti finali e/o produttori con punti di connessione ubicati nella stessa zona di mercato; b) l’esercizio dei poteri di controllo della configurazione fa capo esclusivamente a persone fisiche, PMI, enti territoriali e autorità locali, amministrazioni comunali, gli enti di ricerca e formazione, gli enti religiosi, quelli del terzo settore e di protezione ambientale, le amministrazioni locali contenute nell’elenco delle amministrazioni pubbliche; c) la partecipazione alla configurazione è aperta a tutti i consumatori, compresi quelli appartenenti a famiglie…

  • accise e imposte di consumo,  circular economy,  energie rinnovabili

    Autoconsumo diffuso e clienti attivi che agiscono collettivamente

    Il TIAD (Testo integrato autoconsumo diffuso) emanato da ARERA, in merito all’ipotesi di  “clienti attivi che agiscono collettivamente” individua le condizioni che devono ricorrere contemporaneamente e cioè: a) i clienti attivi facenti parte della configurazione sono titolari di punti di connessione ubicati nel medesimo edificio o condominio; b) la produzione di energia elettrica può essere in capo a soggetti terzi purché soggetti alle istruzioni di uno o più clienti attivi facenti parte della configurazione; c) i clienti attivi facenti parte della configurazione hanno dato mandato al medesimo referente per la costituzione e gestione della configurazione; d) l’energia elettrica prelevata ai fini della condivisione può includere i prelievi di clienti finali…

  • accise e imposte di consumo,  circular economy,  energie rinnovabili

    Autoconsumo diffuso: novità da ARERA

    ARERA ha pubblicato la nuova versione del TIAD (Testo integrato autoconsumo diffuso). Il TIAD individua le seguenti ipotesi: a) autoconsumatori di energia rinnovabile che agiscono collettivamente; b) clienti attivi che agiscono collettivamente; c) comunità energetica rinnovabile; d) comunità energetica di cittadini; e) autoconsumatore a distanza di energie rinnovabili con linea diretta; f) autoconsumatore a distanza di energie rinnovabili con rete di distribuzione. Nel primo caso e cioè autoconsumatori di energia rinnovabile che agiscono collettivamente devono ricorrere contemporaneamente le seguenti condizioni: a) gli autoconsumatori di energia rinnovabile facenti parte della configurazione sono clienti finali e/o produttori; b) gli autoconsumatori di energia rinnovabile facenti parte della configurazione sono titolari di punti di…

  • accise e imposte di consumo,  circular economy,  energie rinnovabili

    Pale eoliche, rendita catastale e giurisprudenza

    La determinazione della rendita catastale della pala eolica–come già segnalato in diversi interventi– costituisce un costante interesse dei giudici. Infatti, la sentenza 02 settembre 2022, n. 25896 della Corte di Cassazione   ribadendo l’indirizzo già indicato in precedenti pronunce, riporta la circolare nr. 2/E del 10 febbraio 2016 l’Agenzia delle Entrate che può essere utile per chi si occupa di accatastamento di impianti eolici (officine elettriche). Tale circolare ha indicato i nuovi criteri di individuazione dell’oggetto della stima diretta relativamente agli immobili a destinazione speciale e particolare alla luce delle previsioni dell’art. 1, comma 21, I. 208/2015. In particolare si precisa «che le componenti costituenti l’unità immobiliare urbana possono essere sostanzialmente…