• compliance e AEO

    AEO: circolare 9/2024 delle dogane. Breve sintesi e considerazioni sull’AEO e compliance

    L’Agenzia delle dogane e monopoli in data 5 aprile 2024 ha pubblicato la circolare n.9/2024 avente ad oggetto “ status di operatore economico autorizzato, authorized economic operator AEO, requisiti, benefici, iter di rilascio e gestione dell’autorizzazione”. Nel primo capitolo, l’atto di prassi in commento, riporta le condizioni generali dell’AEO e segnatamente rileva che AEO: si basa sul partenariato, nato nell’ambito del programma SAFE, fra dogane e imprese con l’obiettivo comune della sicurezza della catena di approvvigionamento (supply chain); necessita il coinvolgimento dell’istante nelle attività doganale; costui, in altre parole, deve essere un operatore economico il quale rappresenta “una persona che, nel quadro delle sue attività, interviene in attività contemplate dalla…

  • compliance e AEO,  valore in dogana

    Plafond IVA, esportatore abituale e compensazione IVA

    La Sezione V della Corte di Cassazione con la sentenza n.30801 del 19 ottobre 2022    in materia di meccanismo del plafond dell’IVAha statuito che “…Deve allora affermarsi il seguente principio di diritto: «In tema di Iva, il meccanismo del plafond di cui all’art. 2, comma 2, I. n. 28 del 1997, costituisce una modalità di assolvimento dell’Iva per le operazioni imponibili poste in essere dall’esportatore abituale  (cessioni e prestazioni di servizi ad esso rese)…” e ha aggiunto che “ [il plafond]… si sostanzia nella compensazione del relativo debito con il credito maturato sulle cessioni all’esportazione od operazioni assimilate registrate nell’anno solare precedente …” . Il plafond è un meccanismo che…

  • compliance e AEO

    La figura dell’operatore economico autorizzato: cos’è e le proprie fonti normative

    L’AEO (authorized economic operator),  è  l’autorizzazione che permette al proprio titolare di essere considerato affidabile nell’ambito della supply chian internazionale.  E’ uno status, posseduto attraverso l’emissione di un’autorizzazione,  che può essere detenuto da qualunque operatore economico, comprese le piccole e medie imprese (small and medium enterprise ) e indipendentemente dai rispettivi ruoli nella catena di approvvigionamento internazionale. Non rappresenta un obbligo giuridico di diventare AEO e non implica il dovere di chiedere ai propri partner commerciali di ottenere lo status di AEO. Esistono due tipi di autorizzazione:  l’ AEOC  (customs)e AEOS (security) e sono cumulabili. In questo caso l’operatore è tenuto a soddisfare i rispettivi criteri e fruisce dei vantaggi…